Responsabile Alessandra Spaghetti

 

Introduzione:

Nel 2010 la Commissione Europea ha proposto una strategia decennale che tra i vari obiettivi a lungo termine includeva misure volte a contrastare i cambiamenti climatici e migliorare la sostenibilità energetica mediante riduzione delle emissioni di gas serra del 20% rispetto al 1990, raggiungere il 20% del fabbisogno di energia ricavato da fonti rinnovabili e aumentare del 20% l'efficienza energetica (20-20-20). Siamo nel 2019 e il 2020 è alle porte. Molte aziende in molti ambiti hanno negli ultimi anni adottato piani in tale direzione e molte nuove tecnologie sono state sviluppate. Il panorama europeo sta cambiando e NACE Italia vorrebbe organizzare una giornata proprio su questo argomento invitando tutte le aziende/università/istituti interessate a presentare degli abstract che verranno selezionati per rendere l’evento quanto più poliedrico e interessante.

Alcune dei principali campi di interesse possono essere: Vedi Grafici Rinnovabili

  • Biomassa
  • Energia solare
  • Energia eolica
  • Energia idroelettrica
  • Geotermico
  • Raffinerie green, bioliquids e biogas
  • Energia da moto ondoso

Nel 2015 inoltre la Commissione Europea ha anche adottato un piano d’azione per contribuire ad accelerare la transizione dell’Europa verso un’economia circolare e promuovere così ulteriormente una crescita economica sostenibile. Il piano d’azione suddetto individua cinque settori su cui focalizzarsi:

  1. materie plastiche
  2. rifiuti alimentari
  3. materie prime essenziali
  4. costruzione e demolizione
  5. biomassa e materiali biologici

Molti di questi settori, tanto quanto le rinnovabili, richiedono processi produttivi che possono portare a condizioni di estrema corrosione ed è quindi molto importante avere un dialogo in tal senso con i principali attori di questa industria.

In un’ottica di cooperazione a livello Europeo pensiamo che NACE Italia possa fare la sua parte iniziando a formare un gruppo di lavoro a livello Nazionale, per poi estendere la discussione in un ottica più Europea e infine globale, utilizzando le connessione e i cluster di cui NACE International è composta.